Punto per punto

I primi due post del dopo elezioni sembrano dire: va tutto bene. Non parlo di politica. Stavo male: svelato il mistero.

Visto che in questi giorni mi si accusa di avercela con il M5S a prescindere, volevo chiarire un paio di cose. Perchè no, non ce l'ho con il M5S e anzi come ho detto più volte penso che ci siano elementi validi. Anche perchè statiticamente parlando su 150 persone è difficile che siano tutti scemi! Non ce ne è uno bravo almeno quanto Grillo a parlare con Napi? Battute a parte, io sono sconvolta per il fatto che un quarto degli italiani abbiamo votato Berlusconi. Questa è la verità. Secondo, è vero che Grillo continua a non piacermi e non mi piace neanche il far finta di essere scemi. Il modello siciliano non esiste a livello nazionale, perchè non c'è maggioranza. Punto. Significa che se il M5S vuole votare un provvedimento per volta ci vuole che dia la fiducia ad un ipotetico governo Bersani su punti programmatici. Le mani bisogna sporcarsele. Questo continuare a dire "Noi votiamo legge per legge" da un po' su i nervi, sinceramente. Al Senato l'astenzione è come il no: ci siamo capiti? Non facciamo i finti tonti...


Ma è così difficile mettersi insieme su un programma? Ripercorre i 20 punti che Grillo ha inidicato prima delle elezioni come cardini del programma


Reddito di cittadinanza
Idea bellissima, per carità. Non è un punto di convergenza. Non c'è copertura. Grillo di solito inizia con la filippica su F35, sprechi e sommerggibili (commessa fincantiere!) ecc... non bastano. Abbiamo oggi 3 milioni e mezzo di disoccupati. Oggi, domani potranno solo salire. Ma prendiamo questi 3,5 milioni moltiplicate per 36 (redditto di cittadinanza per tre annni) e poi per mille. 126.000.000.000. Non basta tagliare la politica: neppure se tutti non venissero più retribuiti per tutti i 5 anni ce la facciamo.

Misure immediate per il rilancio della piccola e media impresa
Perfetto. C’è nel programma di tutti i partiti. Come realizzarlo? Con quali risorse? Possibile convergenza, dipende da come lo vuoi fare.

 Legge anticorruzione
La vuole anche il PD, primo vero punto di contatto.

Informatizzazione e semplificazione dello Stato
Il processo è già in atto (pensate alle iscrizioni a scuola) e siamo tutti d'accordo.
Vorrei far presente, però, che se pure nel lungo periodo porta ad una diminuzione dei costi (ma non fa miracoli! Non ci si tira fuori la copertura per il reddito di cittadinanza) richiede investimenti (vedi caso iscrizione scuole e server saltati!) soprattutto per migliorare le coperture.

 Abolizione dei contributi pubblici ai partiti
Ho votato REnzi per cui ne sarei contenta. Non credo si possa fare perchè la linea di Bersani era più morbida e il M5S non mi maper per soluzioni grigie. O bianco o nero.

Istituzione di un “politometro” per verificare arricchimenti illeciti dei politici negli ultimi 20 anni
Perchè no? 

 Referendum propositivo e senza quorum

Spero che questo non sia un punto di convergenza. Faccio presente che il 51% del 50, 1% è poco meno di un quarto degli aventi diritto: volete far decidere le cose da ancora meno gente?

Referendum sulla permanenza nell’euro
Io spero non lo vogliano veramente neanche loro. Non è un punto di contatto. E lasciatemo dire: è una stronzata. Quando c'avete un attimo fatevi spiegare il rapporto tra inflazione, disoccupazione e quantità di moneta. Quando c'avete un attimo studiatevi che cosa sono le politiche monetarie. E guardate che sconto sugli interesse abbiamo avuto come Italia nel passaggio lira/euro. All'uomo della strada non interessa molto, ma ci ha fatto risparmiare miliardi di interesse.

Obbligo di discussione di ogni legge di iniziativa popolare in Parlamento con voto palese
Perché no?A parte il fatto che se li abbiamo eletti due ore di sforzo a pensare cosa fare le potrebbero pure sprecare. La democrazia rappresentativa non è perfetta ma funziona.
Forse si possono venire incontro

Una sola rete televisiva pubblica, senza pubblicità, indipendente dai partiti
Perchè no? Era un'idea di Gori, giusto per non tirare in mezzo sempre e solo Renzi. Forse qualcosa si potrebbe fare.

Elezione diretta dei parlamentari alla Camera e al Senato
La legge elettorale va cambiata. Purtroppo le vicende regionali ci dicono che scrivere nome e cognome non salva. Se il PD non cambia la legge elettorale può anche comprare un paio di metri di corda. 

Massimo di due mandati elettivi
Il Pd da statuto ne prevede tre. Siamo d’accordo. Come dite? La Bindi? Ve l'ho già detto che ero per Renzi, vero? Allora non ve la prendete con me.

 Legge sul conflitto di interessi
Bersani ha sempre detto che era la prima cosa da fare al primo consiglio dei ministri. Vediamo se è la volta buona.

 Ripristino dei fondi tagliati alla Sanità e alla Scuola pubblica
Benissimo: copertura? Dove prendiamo i soldi? (capitemi: non sono contro ma la strada dell0inferno è lastricata di buone intenzioni)

Abolizione dei finanziamenti diretti e indiretti ai giornali
Io son d'accordo il PD, boh?

Accesso gratuito alla Rete per cittadinanza
Copertura? Possibilità? Già promettere la banda larga mi sembrerebbe tanto... dubito ci si possa stare. 


Abolizione dell’IMU sulla prima casa
Non vorrei ripetermi: dove li prendiamo i soldi? 4 miliardi farebbero comodo per il famoso reddito di cittadinanza, tanto per...Stessa non soluzione prevista per la questione del finanziamento ai partiti.

Non pignorabilità della prima casa
Assoluta? No perchè già prendere un mutuo è improbabile, se la banca non potrà per legge rivalersi sulla casa, allora non sarà più improbabile ma assolutamente impossibile.

Eliminazione delle province
Speriamo! Che il PD sia d'accordo, dico. A parole sembra di si.

Abolizione di Equitalia
La verità è che Equitalia applica la legge. Farla passare per il Baubau è la falsità dei politici. Altro discorso farla funzionare meglio e la questione delle aziende che non possono pagare. Non confondere i problemi, please, che sono già confusi di loro!


Io dico che si vota in autunno... così, a occhio....


Share on Google Plus

About ...ma la notte no!

    Blogger Comment
    Facebook Comment

11 commenti:

  1. Un post da incorniciare, lo condivido pienamente. In questi giorni scopro di essere circondata da grillini dell'ultima ora ed è davvero faticoso riuscire a spiegargli perchè non mi fido di Grillo e dei suoi, perchè nonostante tutto ho votato PD. a completamento del tuo post suggerisco questo: http://sieditiescrividuelettere.wordpress.com/2013/02/26/le-prossime-battaglie-rivoluzionarie-che-non-vorrei-vedere-in-parlamento/ in cui sono spiegati molto bene gli altri motivi per cui sono preoccupata. quello che tutti dicono fino alla nausea è che in fondo è un movimento di gente comune, onesta, e perchè non dargli questa possibilità, Grillo è solo il fondatore ma loro sono diversi. non metto in dubbio che sia gente onesta animata dalle migliori intenzioni, non penso neanche che a priori una persona "qualunque" non possa fare il politico da un giorno all'altro, così come non penso che a priori bisognerebbe avere pregiudizi su una che in passato ha fatto la showgirl o la modella x i calendari (ogni riferimento è puramente casuale). ma un partito costituito SOLO da persone così sinceramente non mi ispira fiducia. e poi, se è vero che Grillo non mette bocca, che non è il padrone assoluto e non bisogna farsi condizionare dal suo cabaret di pessimo gusto, perchè va lui alla consultazione con Napolitano e non ci mandano uno dei tanti eletti della gente per bene? forse lo stesso Grillo non li ritiene all'altezza di parlare con il presidente della Repubblica? o forse finchè fa comodo lui non è un politico ma un comico, lui non si candida, quando c'è l'opportunità però la brava gente non esiste più? e di quanto è aumentata la vendita di libri e dvd pubblicizzati sul suo blog in queste ultime settimane?
    infine, non so se hai seguito la storia di Le Scienze e le 10 domande di Dibattito Scienza: http://cattaneo-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2013/02/11/dieci-domande-cinque-stelle-un-casino/ la vicenda la dice lunga sulla professionalità del movimento. ora, hanno la possibilità di dimostrare chi sono davvero, staremo a vedere. io non gliene lascerò passare una!

    RispondiElimina
  2. Io nel frattempo, cerco un paese dove trasferirmi....e non sto scherzando.

    RispondiElimina
  3. Io dico anche prima dell'autunno, a meno che non vogliano farsi l'estate in panciolle al mare, ovviamente!!
    L'impressione che ho io, a caldo, è che lM5S non si aspettasse questo successo e ora non sappia dove sbattere la testa.
    Quanto a Bersani e Berlusconi, le idee politiche del primo le condivido poco (molto di più quelle di Vendola, per dire) e lui mi sta sul ca...o, non lo posso vedere, il secondo idem sul personaggio, sui programmi condivido qualche cosa di più ma non tutto, sopratutto perchè certi temi sono "non pervenuti".
    Il programma dell'M5S è confuso e non realizzabile e poi, io questa cosa del reddito di cittadinanza non la digerisco: perchè dovrebbe avere soldi chi non se li guadagna, così a prescindere?No, no no.
    Diverso è dire che si devono trovare le condizioni per aumentare l'occupazione e ridurre la pressione fiscale, quello sì, ma come?
    La coperta è sempre troppo corta!

    RispondiElimina
  4. Premetto che NON ho votato berlusconi e che lo considero un personaggio da avanspettacolo, ma ero quasi sicura che avrebbe preso una montagna di voti il giorno in cui ha annunciato la restituzione dell'imu (un giorno prima della scadenza, in cui probabilmente la gente era incavolata nera per la tassa che stava pagando).

    Forse questa cosa è stata molto sottovalutata: la promessa di vedersi restituire i soldi ha fatto leva su molti, visto che l'italia è un paese dove sono moltissime le case di proprietà (e perdonami questa sofisticata analisi politica da casalinga frustrata). ;-)

    Quanto al resto, mi preoccupano molto di più i toni aggressivi di grillo. Non sono di sinistra ma avrei votato Bersani, se solo fosse stato un po' più incisivo (è chiedere troppo a un candidato?).

    PS: quest'anno l'imu si è portata via il 20% del mio reddito (abito in una città con i conti disastrati "grazie" a un'ex amministrazione pdl) ma ripeto NON ho votato berlusconi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tranquilla non credo che tu abbia votato Berlu!

      Elimina
  5. Ho passato la giornata di ieri tra la disperazione e lo sconforto.
    Berlusconi ha preso ancora tanti voti, nonostante tutto, ma ne ha persi anche parecchi e questo mi fa sperare che forse qualcosa, lentamente, stia cambiando nella testa degli anziani (e il suo elettorato lo è).
    La parte più preoccupante per me è sicuramente l'Insetto Esagitato (iniziamo a usare il suo linguaggio) a cui ieri ho dedicato il mio v-day personale. Distruttivo, immaginifico come i cartoni animati, esaltatore di folle disperate, unica voce, arrogante e, soprattutto, visto le dichiarazioni e le intenzioni fatte, paralizzante dello stato: ci ha iniettato il veleno, quanto tempo abbiamo ancora prima di "soccombere" del tutto?
    Insomma il suo programma, che tu hai descritto e commentato in modo condivisibile, non è realizzabile, soprattutto da un movimento che NON vuole governare.
    Le risposte che dà l'Insetto e i suoi Fuchi sono: "vedremo, lo decideremo in rete, voi non capite niente, il mondo sta cambiando", il tutto dietro a occhiali a specchio RayBan. Ma lo capiscono o no che no siamo al luna park! Che la festa è finita e l'Italia ha urgente bisogno di essere governata!
    Cari italiani, diventiamo fachiri, che dalla padella, siamo passati alla brace!!!! :(

    P.S. Mi auguro che ds e sn non si mettano insieme, sarebbe veramente il timbro sulla prossima dittatura entomologica!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che dire? Io son due giorni che non riesco a concentrarmi al lavoro per lo sconforto!

      Elimina
  6. E' una disperazione sotto tutti i fronti...

    RispondiElimina